Carlo Cottarelli presenta DENTRO IL PALAZZO

venerdì 7 giugno 2024 - ore 21.00 - INGRESSO LIBERO

Biografia: Carlo Cottarelli (Cremona, 1954), dopo aver lavorato in Banca d’Italia ed Eni, dal 1988 al 2013 è stato nello staff del Fondo monetario internazionale, dirigendo il dipartimento di Finanza pubblica dal 2008 al 2013. È stato Commissario straordinario per la revisione della spesa, nominato dal governo italiano, dall’ottobre 2013 al novembre 2014. Dopo il ritorno per tre anni al Fondo monetario come direttore esecutivo, ha diretto l’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica di Milano e insegnato all’Università Bocconi, fino alla sua elezione a senatore nel settembre 2022. Tra i suoi libri più recenti, ricordiamo: I sette peccati capitali dell’economia italiana (Feltrinelli, 2018), Pachidermi e pappagalli. Tutte le bufale sull’economia a cui continuiamo a credere (Feltrinelli, 2019), All’inferno e ritorno. Per la nostra rinascita sociale ed economica (Feltrinelli, 2021) e Chimere. Sogni e fallimenti dell’economia (Feltrinelli, 2023).

Testo descrittivo del libro:
Nel suo nuovo saggio, Carlo Cottarelli esamina lo stato delle nostre istituzioni politiche a partire da due episodi che lo hanno coinvolto personalmente. L’autore ripercorre infatti gli otto mesi trascorsi da senatore e descrive dal di dentro il funzionamento del nostro parlamento trattando, tra l’altro, del progressivo ridimensionamento del suo ruolo rispetto a quello del governo, del dibattito parlamentare ormai ridotto a scontro tra fazioni opposte, degli stipendi dei parlamentari, del bizantinismo delle pratiche parlamentari, dell’allontanamento dei cittadini dal voto e di cosa si può fare per riavvicinare i cittadini alla politica. E racconta per la prima volta in dettaglio la sua esperienza quando ricevette l’incarico di formare un governo dopo le elezioni del 2018. In Dentro al Palazzo, Cottarelli restituisce una sincera fotografia delle nostre istituzioni e immagina come, partendo dalla situazione attuale, si potrà evolvere la politica e l’economia italiana ed europea se proseguono le tendenze attuali.

CONDIVIDI